Omega Red rappresenta una figura decisamente complessa e strana nell’universo Marvel

Omega Red nasce come Arkady Gregorivich Rossovich come agente dei corpi speciali russi, spetsnaz, che tra la fine degli anni cinquanta e l’inizio dei sessanta era addetto al controllo della frontiera. Durante questo periodo si abbandona ad una serie di stupri ai danni delle donne che incontrava. Dopo qualche anno viene spedito in una piccola città siberiana e durante questo periodo vengono alla luce le atrocità che tutte quelle donne avevano dovuto subire. I compagni del suo regimento, inorriditi da questi crimini, tentano di giustiziarlo con un colpo di pistola in testa ma Arkady, grazie ai suoi poteri da mutante, riesce a salvarsi.

Una volta ripresosi, dovette sottoporsi alla corte marziale che lo condannò ad arruolarsi in una squadra speciale di super soldati. Nella caserma venivano effettuati vari esperimenti che lo resero molto più forte lasciandogli una carnaggione bianca come il gesso. Nel 1968 Rossovich è a Berlino Est dove delle altre operazioni effettuate dall’Unione Sovietica lo trasformarono in un vero e proprio cyborg aggiungendogli dei tentacoli retrattili in carbonadio radioattivo prendendo il nome in codice di Omega Red. Questa tipologia di lega metallica era simile all’Adamantio ma meno resistente e molto più flessibile e trattandosi di tentacoli retrattili era necessario avere un metallo con queste particolari caratteristiche. Ma l’operazione non potè essere completata a causa del furto da parte del team X Wolverine, formato da Logan e James Howlett, con Sabertooth e Maverick del C-Sinth. Non vi diciamo dove Wolverine nascose questo materiale in modo da non togliervi il piacere di leggere le sue storie.

Dopo varie vicende Omega Red riesce a scappare dal controllo del KGB vivendo in libertà e tornando ad uno stadio antecedente alla mutazione. Continuò la sua attività di serial killer grazie alle sue spore, utili per altro per nutrirlo, fino a quando l’agente dell’interpol Sean Cassidy, che diventò in seguito Banshee, aiutato da Eric Lehnsherr, che divenne in seguito Magneto, riuscirono a seguirlo e trovarlo in Irlanda. Là per bloccare le spore della morte Cassidy lo disattivò sparandogli varie volte e fu restituito all’URSS che dovette metterlo però in stato di animazione sospesa poiché le sue spore erano diventate oramai fuori controllo. Un interessante personaggio senza naturalmente togliere ad un’altro mutante Big Bertha e sicuramente meno spaventoso di personaggi come Doom sempre della Marvel che ha espirato comunque moltissimi videogiochi tra i quali Doom Eternal.

Spread the love