La gattificazione è utile per dare una grande soddisfazione al proprio felino grazie alla sua architettura felina

La gattificazione può essere considerata un vero e proprio paradigma architettonico, l’architettura felina, perché si basa sulla modifica della propria casa per andare incontro ai propri amici felini. Offrire al gatto uno spazio dove saltare e correre indisturbato o sentirsi al sicuro è un lavoro che sottende lo studio degli spazi per cercare non solo di rispettare il design che si era scelto per l’appartamento ma anche la messa in opera della struttura. Il lato positivo di questa operazione sta nel fatto di poter ottenere non solo un ambiente più amico del felino ma anche aggiungere un tocco di stile alla propria abitazione.

architettura felina

La gattificazione e la sua messa in pratica nell’abitazione sono, come abbiamo visto in precedenza, due importanti elementi che non devono essere presi in scarsa considerazione. In primo luogo non cercate di improvvisarvi, se non siete falegnami, perché i prodotti che andrete ad installare dovranno essere più che presentabili. Tenete presente che questa operazione deve portare più comodità ai gatti ma deve nello stesso tempo riuscire a garantire un certo stile. Di norma mensole di varie fattezze in legno sono la scelta più azzeccata perché scegliendo quelle con colori naturali si ha la possibilità di andare incontro praticamente ad ogni necessità. In effetti la colorazione “al naturale” va bene con l’arredamento scuro e chiaro. Come posizionare le mensole? E’ bene che il gatto possa andare velocemente dove deve in modo da non creare dei danni ai mobili e soprammobili quindi piazziamo la prima a circa un metro di altezza e le altre ad altezza variabile. Un buon circuito dovrebbe essere in grado di coprire una parte importante della stanza in modo che il felino possa controllare tutto da una posizione privilegiata.

L’architettura felina è un punto importante della gattificazione che porta il nostro amico felino ad un migliore stile di vita.