Huawei AppGallery può essere considerata una buona alternativa a Google Play Store per sicurezza informatica e quantità di applicazioni

Huawei AppGallery è un’applicazione che permette di accedere ad un importante numero di applicazioni da scaricare ed installare sul proprio dispositivo mobile in modo facile e veloce. Molto probabilmente questa scelta è stata presa dal colosso informatico cinese riuscendo a diventare una buona alternativa al Google Play Store. Questo app market è comunque riservato ai tantissimi possessori di uno smartphone Huawei o Honor perché tutte le caratteristiche sono basate sulle loro specifiche.

A prima vista il sito dell’App Gallery mostra una serie di interessanti proposte che comprendono videogiochi, applicazioni e template per il proprio dispositivo mobile il tutto accessibile mediante un account gratuito Huawei ID. Si deve comunque tenere presente che sono gli sviluppatori, come sempre accade, che stabiliscono il prezzo del software quindi vi sono applicazioni Android gratuite, a pagamento, freemium e molto altro ancora.

Ma nello specifico quali sono le caratteristiche principali del Huawei AppGallery?

  • sicurezza informatica: Big H mette a disposizione di questo market un sistema di sicurezza a quattro livelli con un sistema di rilevamento delle minacce e le attività pericolose, controllo della privacy, scansioni delle vulnerabilità, autenticazione delle persone;
  • scansione intelligente: mediante sofisticati algoritmi basati sul machine learning vengono proposti agli utenti le applicazioni ed i contenuti più rilevanti per gli utenti;
  • smart manager: gestire gli aggiornamenti ed i pacchetti di installazione delle app configurandoli per essere scaricati con la connessione WiFi;
  • promozioni: sono presenti buoni sconto, vaucher e servizio VIP per i clienti huawei ed honor.

Huawei AppGallery rappresenta un ottimo modo per vivere al massimo il mondo Huawei ed Honor abbandonando sempre di più il Google Play Store. E’ possibile visitare la pagina ufficiale da qui in modo da farsi un’idea in prima persona.