Il Samsung Galaxy A20 è uno smartphone Samsung di fascia bassa molto attraente

Questa guida termina la serie della Serie Galaxy A col Samsung Galaxy A20, uno smartphone Samsung di fascia bassa che riesce comunque ad essere molto apprezzato date le sue interessanti caratteristiche. Nei precedenti capitoli sono stati presi in considerazione il Samsung Galaxy A50 e Samsung Galaxy A30 che vanno ad occupare rispettivamente la fascia alta e quella media che possono essere considerati dispositivi mobili di un certo livello. Non bisogna pensare che il Galaxy A20 sia di molto inferiori ai modelli di questa serie perché il colosso informatico della Corea del Sud ha pensato bene di portare nel mercato prodotti molto interessanti.

Il Samsung Galaxy A20 è, come gli altri dispositivi mobili appartenenti a questa serie, provvisto di uno schermo decisamente ampio da 6.4 pollici Super AMOLED in grado di offrire una risoluzione da 720p. Sotto al cofano questo dispositivo mobile possiede un processore Samsung Exynos 7884 con un chip grafico Mali-G71 MP2 in accoppiata con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria di archiviazione espandibile tramite slot per microSD fino ad un massimo di 1 TB. Il dispositivo mobile è dotata di una doppia fotocamera posteriore rispettivamente da 13 e 5 MP mentre quello anteriore è da 8 MP. Il telefono è dotato inoltre di una serie di connessioni comprese la WiFi, la 4G LTE, la NFC e la Bluetooth in modo da poter garantire il massimo della connettività. Il dispositivo mobile è dotato di una batteria da 4000 mAh che offre una buona autonomia, cosa che però rimane strettamente legato all’uso che se ne fa. Il telefono è inoltre dotato di un sensore per le impronte digitali, cosa che non guasta mai.

Il Samsung Galaxy A20 rappresenta uno smartphone Samsung di fascia bassa davvero interessante che quindi può essere considerato come un prodotto di ottimo livello.