E’ interessante comprendere cos’è la luce pulsata perché rappresenta un elemento importante perché adoperato molto in applicazioni sanitarie e cosmetiche

Parlando di luce pulsata non si può non parlare della luce e delle sue caratteristiche in modo da poter comprendere meglio come funziona e soprattutto la sua natura. La luce è un’energia magnetica che si propaga nello spazio sottoforma di onde di differenti frequenze. In base a queste è possibile andare ad ottenere i vari prodotti che usiamo molto spesso in medicina, un esempio tipico sono i raggi infrarossi che vengono adoperati molto spesso per vari tipi di dolori, articolari e muscolari.

La luce pulsata si differenzia dalle altre emissioni luminose dal fatto che non si va a parlare di una particolare luce con una frequenza stabilita ma dei fasci di luce emessa da particolari dispositivi, un esempio particolare è rappresentato dagli epilatori luce pulsata,  che vengono adoperati molto per la depilazione permanente, preferita agli altri metodi che possono essere più complicati da fare e molto più dolorosi, ma la luce pulsata viene adoperata anche per la fotocoagulazione dei capillari e fotoringiovanimento.

La luce pulsata basa il suo funzionamento sulla presenza dei cosiddetti elementi esca che ogni tessuto contiene, dall’acqua fino al colore passando per la melanina e per l’emoglobina. In questo caso il fascio passa attraverso la pelle e mediante l’uso di particolari filtri andare a colpire l’obiettivo senza ledere in qualsiasi modo gli altri tessuti.

Vi sono alcune controindicazioni di questo particolare tipo di luce poiché è caldamente sconsigliato in caso di tumori cutanei e malattie della pelle, eczemi, ferite, infezioni virali e dermatite atopica. Coprire parte dell’epidermide con vene varicose, tatuaggi, cicatrici, le macchie scure della cute e tutte le altre imperfezioni della pelle. Per concludere l’effetto collaterale di questo trattamento è rossore della cute esposta ai fasci di luce che è momentaneo ed innocuo normalmente.  Attenzione questa guida è stata creata per spiegare il punto tecnico di questa particolare tipologia di luce ma, sebbene siano state fatte meticolose ricerche mediche, è necessario chiedere il consiglio al proprio medico di fiducia.