L’alimentazione ecologica dovrebbe essere una scelta consapevole per tutti coloro che vogliono preservare la natura

L’alimentazione ecologica non viene pronunciata spesso poiché vengono preferiti altri termini che probabilmente sono più spendibili dal punto di vista del marketing ma in effetti quando si va a parlare di ambiente è bene effettuare un discorso estremamente serio. Vivere rispettando la natura è possibile ma per far ciò è necessario acquistare in modo critico tenendo presente che ogni nostro boccone potrebbe tramutarsi in anidride carbonica rilasciata nell’ambiente.

Vi sono quindi due elementi importanti da tenere presente il km0 e la bio. Scegliere prodotti il più possibile vicino a dove si abita significa avere un prodotto che ha viaggiato il meno possibile. Meno viaggia e meno inquina anche se la soluzione migliore in assoluto potrebbe essere rappresentato dalla possibilità di creare un vero e proprio orto casalingo anche nel proprio balcone. Se ben ideato è possibile produrre carote, importanti per il betacarotene e la vitamina A, i pomodori con vitamine A, C. Ma anche peperoni, melanzane e molto altro ancora. Se ciò non fosse possibile è comunque importante consumare il più possibile cibo prodotto nelle vicinanze di casa propria. Molto spesso, parlando di biologico, le piccole aziende agricole riescono, anche se senza la certificazione, a produrre senza l’uso di pesticidi e prodotti chimici in generale. L’alimentazione ecologica non è restrittiva e non impone cambiamenti delle proprie abitudini alimentari ma acquistare i prodotti locali ed in misura minore quelli prodotti a più di cento chilometri.

L’alimentazione ecologica potrebbe essere un ottimo primo passo per avere un mondo più sano e più pulito quindi questo modo di vivere potrebbe essere una vera e propria opportunità per effettuare una vera e propria rivluzione.