La violenza sulle donne è un problema ormai dilagante nel mondo ma fortunamente è stato posto un argine

Non abbiamo mai trattato in questo tipo di argomenti nel magazine ma è necessario parlare di violenza sulle donne ma il problema è diventato così grave che quando viene fatto un passo in avanti nella lotta a questo problema quindi è importante far comprendere e comprendere al meglio cosa c’è di nuovo in questo nuovo codice. E’ stato approvato il codice rosso che va a colmare molti vuoti normativi che si erano andati a creare diventando delle vere e proprie voragini.

Un elemento importante nella lotta alla violenza sulle donne partendo prima di tutto dal revenge porn ovvero quella pratica, tristemente famosa, di inviare immagini e video con contenuto pornografico del proprio ex fidanzato o, molto più spesso, dell’ex fidanzata senza il suo consenso. Ma la cosa interessante è che non è punito solo chi lo invia per la prima volta ma anche coloro che lo mettono in condivisione con altre persone. Sono state rese più pesanti le pene per coloro che si macchiano di crimini di violenza compresa quella carnale e arrivano fino all’ergastolo per l’omicidio della/del moglie o fidanzata anche se non più conviventi. Sono state inasprite le pene anche per chi sfregia con l’acido il corpo del partner, anche se ex. Finalmente inoltre è stato inserita la difesa per le spose bambine.

Il codice rosso rappresente un ottimo modo per difendere le donne ed i minori da pericoli sempre crescenti che molto spesso non hanno tutti i mezzi per difendersi da soli. Nel link inserito all’interno di questa guida vi sono ulteriori informazioni. Bit Magazine, per concludere, è a sempre schierato contro la violenza sulle donne.