Nirvana Nevermind non può essere considerato solo un disco importante per la band statunitense ma per il rock in generale

Nirvana Nevermind rappresenta un vero e proprio pilastro per la musica mondiale infatti non si può pensare allo sviluppo del rock così come lo conosciamo ora. Il disco è il secondo prodotto da questa band ed uscì nel 1991 riuscendo a stravolgere il mondo musicale ed assicurando a Kurt Cobain e soci il successo istantaneo. Ha ottenuto nel corso degli anni moltissimi riconoscimenti, oltre ai tantissimi dischi di oro e di platino ottenuti praticamente in tutto il mondo, come il diciassettesimo posto nella classifica dei cinquecento migliori album della classifica di Rolling Stones, la terza posizione nella classifica dei cento migliori album della rivista inglese Q ed infine è entrato nella prestigiosa National Recording Registry, la Biblioteca del Congresso degli USA.

Nirvana Nevermind: un disco in grado di cambiare la storia della musica

Già da subito si comprende come Cobain riesca a portare una sonorità completamente nuova in grado di portare ad una vera e propria rivoluzione. In primo luogo si deve tenere presente che il grande uso del power chords si va a mescolare con ritmi martellanti. E’ inoltre interessante notare come le canzoni di questo album siano composte da alternanze dinamiche con passaggi più quieti e ritornelli decisamente urlati. Il pedale viene adoperato per generare dei suoni quasi subacquei e pre-cori.

Nirvana Nevermind: le canzoni del disco

  • Smells Like Teen Spirit;
  • In Bloom;
  • Come as You Are;
  • Breed;
  • Lithium;
  • Polly;
  • Territorial Pissings;
  • Drain You;
  • Lounge Act;
  • Stay Away;
  • On a Plain;
  • Something in the Way.

 

Nirvana Nevermind rappresenta un disco molto importante anche per il fatto di aver reso popolare e commerciale il Seattle sound conosciuto meglio come Grunge. I Nirvana sono riusciti a passare il loro confine con, tra le altre cose, un tributo dai Simpson.