Analizziamo le caratteristiche Raspberry Pi 4

Raspberry Pi 4 rappresenta probabilmente la migliore risposta ad un mercato con sempre più concorrenti che non possono non creare problemi. Si deve quindi tenere presente che oltre a Raspberry esiste anche Orange Pi e la scheda di sviluppo prodotta da Asus, la Tinker Board. A questo punto ci si chiede quali caratteristiche sono disponibili in questo particolare dispositivo. E’ comunque importante ricordare che i Raspberry hanno fino ad ora avuto un ottimo risultato sul mercato per la loro grande flessibilità d’uso arrivando ad essere molto utile per un grande numero di impieghi dai computer fino ai videogiochi diventando alcune volte anche dei mini server.

E’ importante tenere presente che il Raspberry Pi 4 è previsto in tre differenti configurazioni per ciò che concerne la RAM partendo dalla versione base da 1 GB, quella media da 2 GB ed infine quella più potente in assoluto da 4 GB. Le caratteristiche comune a queste tre versioni è il nuovo processore, un Broadcom BCM2711, è composto da quattro core Cortex-A72 da 1.5 Ghz che triplica le prestazioni del precedente modello. Anche il chip grafico ha visto un enorme aggiornamento grazie all’adozione del ViCore Vi che supporta molto bene la risoluzione 4K. Sono inoltre presenti una porta USB 3.0, una USB 2.0, una microHDMI ed il supporto per la USB-C. Il Bluetooth passa dalla versione 4.2 alla 5 inoltre la memoria passa dal LPDDR2 alla LPDDR3. Vi sono quindi enormi novità rispetto al Raspberry Pi 3 Model B+.

Il Raspberry Pi 4 è disponibile a 35 dollari nella versione da 1 GB, 45 per la versione da 2 GB ed infine 55 per quella da 4 GB. Il Raspberry è possibile acquistarlo da qui.