Vi sono alternative Orange Pi? Nel mercato esistono molti prodotti che possono essere interessanti

Le alternative Orange Pi non sono troppo difficili da trovare anche se è necessario tenere presente che vi sono delle schede molto simili che possono differire da specifiche tecniche e prezzi. Dopo l’uscita di Arduino abbiamo assistito ad uno sviluppo particolare di questa tipologia di prodotti andando ad interessare anche colossi informatici del peso della taiwanese Asus. Vediamo quindi quali sono i prodotti che possono essere considerati come dei veri e propri problemi nel mercato delle schede di sviluppo. Alcuni di questi prodotti sono già stati trattati in questo webzine vediamo quindi di fare una panoramica esauriente di questi prodotti.

Prima di tutto, parlando di alternative Orange Pi, si deve citare l’Asus SBC Tinker Board 3288 di cui abbiamo parlato in questa guida è una tra le migliori schede di sviluppo andando a rendere il sogno di creare un minipc di alto livello molto più semplice. Nel dispositivo è presente un processore Rockchip RK 3288 a quattro core in grado di esprimere una velocità di 1.8 Ghz col buon chip grafico Mali T764. E’ possibile il corretto funzionamento di questo processore con 2 GB di RAM. La scheda inoltre supporta le connessioni WiFi e Bluetooth con lo slot per microSD e USB in modo da poter ottenere il massimo dal proprio dispositivo. Raspberry Pi è sicuramente un altro prodotto molto interessante non tanto per le specifiche tecniche visto che sono molto simili sia per ciò che concerne il processore sia per la RAM ma la cosa che lo rende particolare sta nella possibilità di avere delle caratteristiche particolari che possono trasformare questo dispositivo in moltissimi dispositivi. Parlando di nuovi usi per la propria scheda si deve tenere presente alle caratteristiche Retropie che la trasformano in una piccola console per i  retrogames.

Queste sono le principali alternative Orange Pi presenti sul mercato più o meno conosciute dagli utenti.