Il RAT, Random Access Trojan, è un grande pericolo per i nostri computer

Il Random Access Trojan è forse l’ultimo di una serie di malware creato per rendere la nostra vita digitale oltremodo complicata e pericolosa perché ci sarà sempre qualcuno che può creare delle problematiche che possono portare una serie di rischi anche se come vedremo in seguito possono essere ovviate da un corretto comportamento. Questo specifico malware è stato messo in evidenza per una serie di caratteristiche molto pericolosa visto che riesce a prendere il controllo del dispositivo infettato aggiungendosi quindi al controllo dall’utente. E’ molto importante leggere con attenzione il resto di questa guida.

In effetti le caratteristiche del Random Access Trojan si capiscono già leggendo il suo nome perché tramite il random access non può sicuramente far presagire nulla di positivo. Una volta che un dispositivo è infettato l’hacker è in grado di visionare, modificare e scaricare praticamente tutto il contenuto. Ma le conseguenze possono essere ancora più problematiche perché molto facilmente può diventare un computer zombie ed entrare a far parte di una botnet. In parole semplici il malintensionato è in grado in questo modo di compiere operazioni illegali tramite il vostro computer con tutto ciò che ne deriva.

Questo può quindi essere considerato un malware abbastanza pericoloso ma non più di altri che comunque portano a serie conseguenze per coloro che si trovano ad affrontare un problema del genere. Ma come si può prevenire il contaggio con il Random Access Trojan? La risposta è molto semplice perché impone unicamente un uso più consapevole del mezzo. Infatti per prima cosa non si dovrebbero mai aprire allegati provenienti da mittenti che non si conoscono perché questo è il principale mezzo di trasmissione. Se qualcosa non vi convince scaricare applicazioni che possano trovare ed eliminare malware di vario tipo.