Apple Watch è in grado davvero di rilevare problemi cardiaci?

Quando l’azienda della mela lanciò Apple Watch fu assicurato che gli utenti avrebbero potuto ottenere informazioni sul funzionamento del cuore. Questo non è un elemento non da poco perché l’indossabile prodotto dal colosso informatico statunitense viene spesso adoperato per il tempo libero e più in particolare per l’attività fisica. Le varie funzionalità che questa azienda ha deciso di inserire nell’indossabile Apple andando a bilanciare quelle per la salute con quelle per le attività giornaliere riuscendo ad avvertire l’utente ogni volta che vengono rilevate problematiche.

Apple Watch si avvale per il rilevamento del battito cardiaco di sensori molto elaborati che inviano i rilevamenti all’HealthKit l’applicazione disponibile per wachtOS e per iOS rispettivamente il sistema operativo dell’orologio intelligente di Apple e per gli iPhone. Questa applicazione comprende moltissimi elementi oltre al battito cardiaco andando, per esempio, ad interessare l’attività giornaliera, la nutrizione, le allergie ed il sonno. Naturalmente tutte e quattro questi elementi della nostra vita.

Apple Watch ha ottenuto delle interessanti prestazioni in questo campo tanto che è stato rilevato che la percentuale di precisione dei rilevamenti ha superato l’ottanta percento confermandosi un vero e proprio prodotto elettromedicale. Il dispositivo del colosso informatico degli Stati Uniti d’America è stato infatti oggetto di un serio studio dell’American College of Cardiology che ha interessato circa deumilacento individui che posseggono questo dispositivo. Solo lo 0,5% di loro ha ottenuto un messaggio di incipiente problema cardiaco e ciò risulta essere molto positivo perché abbassa moltissimo il pericolo di errore.

Apple Watch ha quindi ottenuto un grande traguardo diventando un prodotto riconosciuto a livello scientifico, molto importante quando si parla della propria salute.