La tradizione del tè è un evento da non perdere se ci si trova nella verde isola asiatica

Sebbene la tradizione del tè non sia particolarmente vecchia rappresenta un evento da non perdere se ci si trova in quella spettacolare isola. Il tè per noi in Italia è una bevanda saporita come altre, in molti apprezzano di più il caffè, ma nell’ex Ceylon, nome che conferito all’isola dagli occupanti britannici, questa è la bevanda nazionale ma soprattutto un’importante fonte di guadagno. E’ opportuno quindi conoscere questo prodotto, come viene consumato nel luogo di produzione, per poter comprendere meglio il popolo che lo cura e raccoglie.

Intorno al diciannovesimo secolo il popolo dello Sri Lanka decise di onorare il prodotto nazionale con una celebrazione, la tradizione del tè, in grado di attirare migliaia di persone ogni anno da tutto il mondo. In effetti si parla di un evento imperdibile per moltissime persone nel mondo che vi si recano per questa occasione. E’ bene tenere presente che non si sta parlando di una festa molto particolare durante la quale viene offerta la possibilità di degustare il tè nero, il tè verde ed il rarissimo e prezioso tà bianco. Naturalmente data l’importanza della festa si può conoscere la storia di questa nazione tramite l’industria di questo prodotto le cui foglie vengono raccolte una ad una a mano. Ma questa manifestazione può essere vissuta in modo immersivo perché nelle fabbriche di produzione è possibile gustare questi straordinari infusi e nelle vicinanze vi sono delle i tradizionali edifici del luogo rimessi a nuovo ed adibiti ad alloggi di lusso dove è possibile soggiornare coccolato da un ambiente molto bello con un fascino davvero impagabile. Non bisogna nemmeno dimenticare i sapori di quell’area geografica forti ed esotici in grado di rapire i vostri sensi.

La tradizione del tè è una grande opportunità di tutti coloro che vogliono fare delle vacanze per niente tradizionali alla scoperta di un mondo celato in bella vista.