The Game rappresenta il primo disco degli anni ottanta dei Queen che inaugura il decennio del sitetizzatore

The Game rappresenta un disco molto particolare dei Queen perché crea una vera e propria cesura con tutto ciò che era stato fatto in precedenza. La band inglese decise di sperimentare con i nuovi strumenti musicali che erano entrati nella scena intorno alla fine degli anni settanta e che avrebbero dettato legge nella scena musicale degli ottanta. Questo album viene anticipato da alcuni singoli ma fu prodotto nel Musicland Studios di Monaco di Baviera e nello stesso tempo firmarono la colonna sonora voluta da Dino De Laurentis per il film Flash Gordon, un film tratto dall’omonimo fumetto.

Play The Game fu il secondo singolo ad anticipare The Game, il primo fu la bellissima Save Me, ed il disco cambio la storia di questo gruppo musicale. In effetti fu aggiunto il sintetizzatore con brani meno complessi ma che andavano direttamente verso l’ascoltatore anche se il cambiamento non era completo poiché Save Me rappresentava il suono melodico ed armonioso tipico di questa band.

La dance rock tipica di questo periodo con Another One Bites The Dust che infatti riuscì a riscuotere un successo enorme con oltre un milione di copie vendute.

La canzone comunque che dev’essere considerata come la bandiera del disco è senza dubbio la bellissima Play The Game

anche se non può essere dimenticata la divertente ed ironica Crazy Little Thing Called Love estremamente conosciuta anche per le tante volte che è stata proposta nelle pubblicità. Il brano è in tipico Rockabilly che mostra come i Queen potevano cambiare rimanendo sempre una band poliedrica ed in grado di creare delle atmosfere eccezionali.

Queste sono tutte le canzoni del disco The Game:

  1. Play The Game;
  2. Dragon Attack;
  3. Another One Bites The Dust;
  4. Need Your Loving Tonight;
  5. Crazy Little Thing Called Love;
  6. Rock It(prime jive);
  7. Don’t Try Suicide;
  8. Sail Away Sweet Sister;
  9. Coming Soon;
  10. Save Me.