Ogni giorno ci troviamo di fronte all’estensione file ma cosa sono?

L’estensione file rappresenta una base importante per il correttamento funzionamento dell’informatica perché tramite queste è possibile accedere a tanti contenuti e funzionalità che l’universo informatico è in grado di offrire. E’ necessario tenere presente che conoscere le estensioni non è un’operazione squisitamente tecnica perché alcune estensioni più di altre possono nascondere dei problemi più o meno seri alla sicurezza del proprio computer perché in specifici casi è possibile che nascondano dei virus e cavalli di troia andando a rubare dati sensibili per poi creare delle truffe anche abbastanza serie.

Il significato dell’estensione file è molto semplice perché va ad indicare al sistema operativo quali applicazioni sono associate ad un determinato tipo di file. In questo modo ogni volta che andremo a cliccare su un determinato file, il sistema operativo fa una ricerca al suo interno le applicazioni che sono associate al tipo di file. E’ possibile comunque optare per scegliere di associare un’applicazione differente semplicemente cliccando col tasto destro del mouse e scegliere la voce “apri con” quindi andare a selezionare l’applicazione che si desidera adoperare. Queste sono le più comuni estensioni file adoperate:

  • HTM/HTML: estensioni delle pagine web;
  • DOC/DOCX/ODT: estensioni usate per i file di testo, i primi due da Microsoft Word mentre l’altro da Libreoffice o OpenOffice;
  • PDF: viene adoperata per i file di testo in grado di mantenere tutte le formattazioni e le immagini;
  • EXE: è un file eseguibile per sistema operativo Windows, aprire questo tipo di file solo se si ha la sicurezza che la fonte sia attendibile e comunque è opportuno passarlo sempre con l’antivirus.

In buona sostanza l’attribuzione dell’estensione file è il risultato di un’operazione abbastanza complessa creata al momento della creazione se si decide di cambiarla in modo arbitrario il file potrebbe non essere più utilizzabile.