xenobot

Xenobot: i robot viventi

Cosa sono gli xenobot?

Gli xenobot sono dei robot molto particolari: non solo sono in grado di vivere ma anche di riprodursi. In effetti questa tecnologia potrebbe sollevare molti dubbi visto che vi sono varie teorie che portano i robot e l’intelligenza artificiale ad essere un vero e proprio pericolo per la vita degli esseri umani. Questa invenzione fatta da Joshua Bongard presso l’Università del Vermont potrebbe in effetti essere una vera e propria svolta per il futuro per l’umanità. Questi potrebbero, per esempio, essere molto utili sia per applicazioni mediche sia per la lotta al cambiamento climatico cambiando le sorti del mondo.

Qual è la natura degli xenobot?

In effetti questi particolari robot sono formati da cellule viventi. Nello specifico sono state utilizzate le cellule staminali di alcune rane nella loro fase embrionale, la Xenopus laevis. Questa è una rana acquatica di origine africana. In effetti si va a parlare quindi non di semplici robot ma di veri e propri esseri viventi anche se il loro organismo è semi-sintetico. Le cellule sono state aggregate in uno spazio di pochi millimetri adoperando l’intelligenza artificiale. Sono stati creati degli algoritmi in grado di muovere i robot in modo tale da poter aggregare le cellule staminali in gruppi formando altri individui e così via. Fino a questo momento tutto regolare ma la cosa che ha del sorprendente sta nel fatto che questi robot hanno imparato a riprodursi cosa che davvero potrebbe essere una cosa unica.

Gli xenobot possono essere una vera e propria svolta storica

Le caratteristiche di questo nuovo tipo di robot sono davvero eccezionali con una serie di interessanti opportunità per vari campi di applicazione. Per ora naturalmente non sono presenti per l’applicazione concreta anche se probabilmente tra non molto potrebbe portare ad una serie di importanti applicazioni per molti campi della vita umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *