Raspberry Pi 400 rappresenta un dispositivo molto importante per l’evoluzione naturale di questa scheda di sviluppo

Avete mai avuto il desiderio di acquistare un computer piccolo e performante? Raspberry Pi 400 è il prodotto che fa per voi perché in una tastiera compatta ma comoda con il mouse annesso. Vi sono una serie di specifiche tecniche che possono essere considerate molto utili per un computer adatto per la navigazione web e per la telescrittura ma non per altro. Questo dispositivo monta l’ultima ed interessante Raspeberry Pi 4 che è da considerarsi un passo importante per questo tipo di schede di sviluppo. Sicuramente è possibile installare degli emulatori per i videogiochi nes che sicuramente possono essere un ottimo modo per divertirsi. Si parla quindi essenzialmente di un computer da lavoro con la possibilità di creare di divertirsi con i nes.  In questa guida andremo a vedere tutte le caratteristiche tecniche.

Caratteristiche Raspberry Pi 400

Le dimensioni del dispositivo sono abbastanza compatti visto che si parla di  286 mm × 122 mm × 23 mm. Questo dispositivo è equipaggiato con un processore è un quad core Cortex-A72 Broadcom BCM2711a 64 bit da 1,8 GHz supportato da 4 GB di RAM con una microSD da 16 GB che, come di norma, viene adoperata come memoria di archiviazione. La connettività supporta la Dual-band, 2.4 GHz e 5.0 GHz, la LAN wireless IEEE 802.11b / g / n / ac ed infine la Bluetooth 5.0. Le porte sono le seguenti:

  • Gigabit Ethernet;
  • due porte USB 3.0;
  • porta USB 2.0;
  • Header GPIO orizzontale a 40 pin;
  • due porte micro HDMI;

Supporta i multimedia di tipo H.265 e la H.264.

Inoltre è interessante notare come la tastiera sia disponibile con il layout italiano, inglese, tedesco, francese e di altre nazioni.

Gli accessori inclusi nella scatola i seguenti accessori:

  • Cavo micro HDMI verso HDMI

  • Alimentazione ufficiale 15,3W USB-C

  • Mouse con cavo ufficiale

  • Scheda microSD 16GB con Raspberry Pi OS preinstallato

  • Manuale d’uso che naturalmente varia in base alla regione di appartenenza.

foto prelevata da raspberrypi.org